giovedì 11 febbraio 2016

[Armocromia] Scoprire la propria stagione #1 Dritte e consigli semplici

Nei tre post precedenti relativi all' Armocromia (Temperatura, Valore e Croma) abbiamo parlato delle basi che costituiscono l'analisi armocromatica, oggi affronteremo un nuovo tema, ovvero come eseguire questa analisi per capire a quale stagione apparteniamo.
Si tratta di un' auto-analisi che ci permetterà di individuare le caratteristiche principali dei colori che compongono la nostra pelle, i nostri occhi e i nostri capelli e di come il mix di queste tonalità reagisce ai colori dello spettro cromatico.
come scoprire la propria stagione armocromatica
Pic by Gdj


Molte analiste famose, oltre ai forum più grandi e specializzati in questo tema, sostengono che l'auto-analisi è praticamente impossibile e che si possa stabilire la propria stagione solo grazie ad un analista qualificato. 


Personalmente trovo che un'analisi completa, dettagliata e specifica sia davvero molto difficile ma un' indicazione di massima che sia in grado di stabilire almeno la stagione base di appartenenza (Primavera, Estate, Autunno o Inverno) sia eseguibile più o meno da chiunque grazie a qualche dritta, l'aiuto di uno specchio e una persona esterna dall' occhio critico.
Vi dirò che non sono l'unica nella blogsfera a pensarla così.

Tengo a precisare anche in questo post che non sono un'analista ma semplicemente una persona che si è documentate, che ha provato e sperimentato, che si è appassionata al tema e che ha fatto studi artistici (precisamente il Liceo Artistico). Penso che quest'ultimo punto mi abbia aiutata ad avere un bagaglio culturale assai ampio per ciò che riguarda l'uso dei colori e il senso critico estetico che in questo contesto male non fanno.
Vi racconterò come io stessa mi sono approcciata al tema, visto che on-line si possono trovare tante guide e tanti articoli molto validi e ben fatti riguardo all'analisi armocromatica.

Per cominciare, dovete analizzare i vostri colori quando siete completamente struccate (non barate eh :P ). Se avete i capelli tinti dovreste raccoglierli in una coda, in modo che il colore artificiale non interferisca con i vostri colori naturali di pelle ed occhi.
Dovreste osservarvi con una luce naturale indiretta, per esempio vicino ad una finestra in una giornata luminosa, e possibilmente scattarvi qualche foto senza flash che vi aiuti a tenere traccia delle vostre prove durante l'analisi. 

Adesso ricordate gli articoli che vi ho citato all'inizio di questo post in cui si parlava delle basi dell'armocromia: Temperatura, Valore e Croma?
L'obiettivo è capire qual'è la vostra caratteristica dominante per ciò che riguarda Temperatura, Valore e Croma. Non è così facile ed immediato, servono diverse prove che potete fare accostando al vostro viso colori caldi, colori freddi, colori saturi, colori brillanti, colori tenui, ecc... 

Una prima distinzione però potreste farla seguendo questo semplicissimo schema:

Come scoprire la propria stagione armocromatica

Lo potete trovare un po' ovunque sul web, in lingua inglese, io mi sono limitata a tradurlo.
Prendete delle magliette o delle sciarpe di questi 4 differenti colori:
  • Blu navy o blu marino;
  • Grigio antracite;
  • Beige;
  • Marrone caldo (cioè che abbia una buona componenete aranciata al suo interno).
Quali sono i colori che vi donano di più?I primi due o gli ultimi due. Cercate di essere il più obiettivi possibile, fatevi aiutare da una persona esterna per capire qual'è il gruppo di colori che reagisce meglio con il vostro viso.
Abbandonate tutti i tabù delle foto senza trucco, fotografatevi e sottoponete le foto all'occhio critico ed allenato di persone esperte in armocromia. Un gruppo facebook dedicato a questo argomento è "Per chi ama Neve Cosmetics in modo armocromatico" dov' è indicata anche una  lista più ampia di colori da provare per l'analisi.

Il secondo passaggio consiste nell'analizzare il colore di capelli e di occhi, così come indicato dallo schema. Ovviamente dovete valutare i vostri colori naturali, se ad esempio siete bionde tinte dovrete considerare i vostri capelli in origine, prima di tingerli, questo perché in generale variare i propri colori naturali non permette di cambiare stagione armocromatica.
Terminati i passaggi indicati nello schema dovreste avere un'idea abbastanza chiara della vostra stagione base di appartenenza.

Ci siete riuscite?A quale stagione appartenete?Primavera, Estate, Autunno o Inverno?
Fatemi sapere...
Nel prossimo articolo sull'Armocromia  approfondiremo ulteriormente l'analisi ;)