venerdì 28 novembre 2014

I prodotti finiti...e ricomprati del mese di novembre.

Buongiorno e buon venerdì carissime amiche!!!

Oggi, oltre ad essere il giorno della settimana forse più felice (comincia il weekend, yeeeeh) è anche l'ultimo venerdì del mese, ciò significa che.....Oggi parleremo di prodotti usati e terminati!

Stavolta però vorrei dare a questo post una nota diversa. Come avete letto nel titolo, oggi spenderò qualche parola non solo sui prodotti terminati di questo periodo ma anche quelli che ho terminato e ricomprato oppure che ho terminato e sostituito con prodotti comunque simili, raccontandovi in ciascuno dei casi i motivi delle mie scelte.

Fatta questa piccola premessa, direi di cominciare...


1. Finito e ricomprato: L'Oreal struccante delicato occhi e labbra

Girovagando nel web mi sono accorta che questo struccante è veramente molto usato e amato.
Devo dire che anche a me è piaciuto molto, anzi moltissimo.
Appena l'ho terminato sono corsa a ricomprarlo. Si tratta del classico bifasico che va agitato subito prima del suo utilizzo. Il prezzo è contenuto, la seconda volta che l'ho ricomprato era anche in offerta e credo di averlo pagato appena 2 euro.



- Pro e controAlcuni giorni fa mi è capitato di leggere casualmente un blog dove una ragazza parlava di questo prodotto e mi sono trovata totalmente d'accordo con lei sia per ciò che riguarda i lati positivi che per quelli negativi.
Ovvero: strucca benissimo anche il mascara waterproof ciononostante è assai delicato sugli occhi, cosa essenziale per me. 
Non so come vada sulle labbra perché onestamente non mi capita praticamente mai di struccarle e quelle rare volte vado di latte detergente classico.
Aggiungerei che ovviamente non è un prodotto neppure lontanamente bio, contiene siliconi ai primissimi posti, ma essendo uno struccante che si applica e si risciacqua per me gli si può perdonare un inci che ha poco a che fare col naturale.
L'unica pecca che ho riscontrato, ed evidentemente non solo io, è l'erogatore: il beccuccio dal quale fuoriesce il prodotto è troppo ampio e la fuoriuscita del bifasico è rapidissima, non permette di dosare bene le quantità e spesso ho sprecato un sacco di liquido, finito erroneamente nel lavandino.
Gentile L'Oreal, propongo un packaging migliore per questo struccante, è favoloso, se lo meriterebbe.

Perché lo hai ricomprato/cambiato?: Un tempo usavo il  bifasico Fior di Magnolia che era veramente molto simile a questo L'Oreal e il suo costo forse era ancora più competitivo, poi ahimè non l'ho più trovato e da quel momento è stato difficile accontentarmi in fatto di struccanti occhi.
Questo l'Oreal secondo me è quello che ha il miglior rapporto qualità/prezzo fino'ora provato.

Un voto da 1 a 10: Gli do un 8. Ma giusto per il fatto che mi disturba sprecare prodotto a causa dell'apertura poco adatta.


2. Finito e (leggermente) cambiato: maschere HQ cosmetici naturali

Conosco i prodotti HQ da anni, ma sono pochi mesi che ho adocchiato queste maschere sugli scaffali del super.
Sul retro della confezione c'è scritto a chiare lettere: NO PARABENI - NO SILICONI - NO COLORANTI - NO PETROLATI, mentre vicino al nome della maschera c'è un bel bollino il quale ci indica che il 98%degli ingredienti è di origine naturale.
Ora ditemi, come si fa a non provarle?!


Pro e contro: Questo mese ho terminato la maschera anti-stress e ho acquistato quella rassodante, ma ho già provato tutte e tre i prodotti della linea (ce n'è una terza ad effetto purificante).
Vi dico subito che mi sono piaciute tutte.
Ma del resto già conoscevo il marchio HQ e mi sono trovata sempre bene.
Quello che hanno in più queste maschere è la loro naturalezza.
Effettivamente non ci sono petrolati, siliconi e sostanze potenzialmente dannose.
Secondo me sono adatte ad ogni tipo di pelle, quella purificante è utile in caso di pelle mista oppure nei periodi in cui la nostra cute risulta un po' impura e con qualche punto nero ribelle in più. La anti-stress ha un piacevole effetto rinfrescante mentre la rassodante la trovo idrante con un effetto temporaneamente levigante.
Il costo è contenuto e la minidose dura circa per due o tre applicazioni.

Perché lo hai ricomprato/cambiato?: In questo caso ho cambiato la tipologia di maschera, ma solo per...il gusto di cambiare!

 Un voto da 1 a 10: Voto 9 per tutte. Non ho riscontrato difetti, l'unica cosa è che, oltre alle minitaglie, mi piacerebbe trovare un formato più grande adatto a chi, come me, utilizza spesso questi prodotti, magari ancora più conveniente!Chiedo troppo? 


2. Finito e cambiato: olio di rosa mosqueta BV vs olio di jojoba Forsan

Chi ha letto qualche mio post passato, sa quanto io ami l'olio puro di rosa mosqueta.
Solitamente utilizzo quello di BV che, grazie ai numerosi sconti, riesco sempre a pagare meno di 10 euro.
Solitamente uso l'olio puro sul contorno occhi alla sera, perché è l'unica cosa che riesce a nutrirmi realmente la zona perioculare. Oppure lo metto dove si formano le antipaticissime rughette d'espressione (o di stanchezza o di stress o di quello che volete voi...) e talvolta lo addiziono all'argilla verde, quando voglio fare una maschera purificante naturale che "purifichi" senza seccare troppo.
Ah, lo uso anche direttamente sulle unghie e cuticole dopo la manicure (ok, quando mi ricordo!) e vi assicuro che la differenza, fra mettere solo la crema e mettere anche l'olio sull'unghia, si sente e si vede.



Pro e contro: L'olio puro, estratto da qualsiasi tipo di pianta che produca olio come la rosa mosqueta, il jojoba ma anche l' olivo, il germe di grano, l'argan, il karitè e così via, non ha praticamente controindicazioni se non quella che, usato in modo inappropriato, può ungere eccessivamente e quindi "sporcare" la pelle.
L'olio per il viso, ma anche quello per il corpo, è per me un must-have nell'armadietto della skin care.
Ne ho provati di diversi tipi. Credo che il germe di grano sia quello che mi unge di più, mentre il jojoba quello più leggero. La rosa mosqueta sta nel mezzo ai due come consistenza.
Della confezione BV mi piace il fatto che ci sia il contagocce mentre di quella Forsan apprezzo il vetro scuro che serve a proteggere meglio il prodotto dall'irrancidimento.

Perché lo hai ricomprato/cambiato?: Anche in questo caso la voglia di cambiare l'ha fatta da padrona, lo ammetto. Avrei potuto ricomprare tranquillamente l'olio di rosa mosqueta. 
E poi aggiungo che, secondo me, ogni tanto dare degli attivi un po' diversi dal solito alla pelle male non fa. Anzi, sopratutto per la pelle del viso, quando uso sempre la stessa crema è come se si "abituasse" e non avesse più gli effetti desiderati...
Succede anche a voi oppure è una scusa che mi sto auto-inventando per giustificarmi ad avere più creme nel beauty?!!! 


 Un voto da 1 a 10: Voto 9 all'olio di rosa mosqueta BV. E sapete perché non gli do un 10 visto che mi piace tanto?!Perché la confezione per me è troppo grande!Ne basta pochissimo, mi dura troppo e alla fine un po' di olio si secca intorno al tappo e diventa appiccicoso chiudendosi male (e facendo anche un po' schifo, aggiungo).
Al jojoba di Forsan ancora un voto non voglio darglielo perché ho ripreso ad usarlo da poco, dopo moltissimo tempo che non lo ricompravo.
Magari ne riparleremo più avanti...stay tuned! 


rosa mosqueta
Eccola qua l'amatissima rosa mosqueta (image from Google)
Ragazze, siamo giunte alla fine di questo post bello lunghetto e spero che siate riuscite a trovare qualche spunto utile per la vostra beauty routine quotidiana.
Se volete approfondire un argomento o un prodotto in particolare, (magari chessò, per conoscere l'inci che non ho mai voglia di trascrivere! )  fatemi sapere nei commenti oppure scrivetemi a fracucciola8@gmail.com sarò felice di rispondervi.


Vi ricordo anche le pagine FB, G +  e Twitter dove trovate già diversi lettori e lettrici del blog che si sono uniti. Io son sempre contenta di fare quattro chiacchiere "live"e scambiare opinioni con voi.

Un bacione grandissimo e buon week end.
Ciaooo!

Francesca A&B

Links utili correlati all'articolo: