martedì 30 settembre 2014

I miei prodotti finiti di settembre

Oggi, come vi avevo accennato alcuni giorni fa nel Post veloce veloce per salutarvi,ho pensato di scrivere il mio primo articolo sui prodotti finiti. E' un genere di post che ricerco spesso sul web quando devo comprare prodotti nuovi perché l'opinione di chi li ha utilizzati prima di me può essere veramente illuminante. quindi mi son detta: perché non contribuire a questo enorme "database" di recensioni on line?
I prodotti che ho terminato in questo periodo sono diversi, ma quelli di cui vi vorrei parlarvi oggi sono i 3 prodotti che ho utilizzato in estate per il viso, una crema corpo, e uno shampoo:

  1. Latte detergente delicato Viviverde;
  2. Crema viso nutriente protettiva Viviverde;
  3. Siero viso elixir 7.9 Yves Rocher;
  4. Crema corpo elixir di bellezza Leocrema;
  5. Shampoo alla provitamina Cien.
E adesso vediamoli insieme, nello specifico, uno per uno.


1. Latte detergente delicato Viviverde

Cominciamo dalla pulizia. Il detergente viso che ho usato per struccarmi tutte le sere è il latte detergente delicato Viviverde Coop, ed è un prodotto che ho deciso di acquistare in virtù del suo inci tutto naturale (potete vederlo su SCTS) e non testato su animali. 
Come sapete infatti il marchio Viviverde di Coop ha lanciato già da alcuni anni questa linea per l'igiene personale e la bellezza che non contiene oli minerali, parabeni, siliconi, coloranti, peg, polimeri sintetici ed è a base di ingredienti al 98% naturali. I prezzi tra l'altro sono abbordabilissimi e con uno sconto del 25% credo di aver pagato questo latte detergente intorno ai 3€ per 200 ml di prodotto.


- Pro e contro: Ovviamente l'inci è bio ed impeccabile, nulla da dire, pure il prezzo è davvero competitivo e conveniente ma vi dirò, mi aspettavo qualcosina di più da questo prodotto.
La consistenza è cremosa e piacevole ma secondo me, se il trucco del viso è completo (correttore+fondotinta+cipria+fard) c'è bisogno veramente di molto prodotto per struccare a dovere con il classico dischetto di cotone.
In più, per me che ho la pelle molto molto sensibile, non ho trovato questo latte detergente particolarmente delicato, anzi, sopratutto nella zona fra il naso e il labbro superiore, la "zona baffetto", dove ho la pelle ultra delicata e alcune macchioline rosse tipo couperose, il latte mi dava una leggera sensazione di pizzicore.

- Lo ricompreresti/consiglieresti?: Nì.
Il latte Viviverde è sicuramente un valido prodotto considerando sopratutto il suo basso costo e la sua totale naturalezza, lo consiglierei sicuramente ad occhi chiusi a chi non si trucca molto e a chi ha una pelle con pochi difetti e non troppo reattiva. Per tutte la altre ragazze, secondo me c'è di meglio.

- Un voto da 1 a 10Nonostante questo latte detergente non faccia propriamente per me voglio dargli comunque un bell'8 perché apprezzo la formulazione bio in un prodotto da supermercato e, sopratutto, l'impegno di Viviverde a certificare tutta la linea con il marchio LAV.

2. Crema viso nutriente protettiva Viviverde

Per la crema viso utilizzata e terminata di questo periodo, vi parlo di un altro prodotto Viviverde: crema viso nutriente e protettiva, per pelli secche e delicate.
Anche questa crema ovviamente ha tutte le caratteristiche garantite dal marchio Viviverde Coop, l'inci è pulitissimo senza l'ombra di un pallino rosso, come potete vedere sempre su SCTS
Ho preso la crema con la stessa offerta del 25%, insieme al latte, l'ho pagata veramente pochissimo, all'incirca 4€ se non ricordo male.


-Pro e contro:  La formulazione è  naturalissima, la crema non ha attivi che mi sembrano particolarmente efficaci se si esclude l'azione nutriente dovuta al burro di karité e agli oli naturali di jojoba e girasole.
E' una crema molto nutriente, senza alcuna altra pretesa se non quella di ammorbidire la pelle. Una crema molto basica direi ma la resa cosmetica, ahimè, non mi piace. La mia pelle è sottile, delicata e bisognosa di idratazione ma non tollera le creme pesanti e questa indubbiamente lo è.
Quando la applicavo sul viso mi dava proprio la sensazione "occlusiva" di un burro, io lo chiamo effetto cazzuola, perché creme del genere danno un po' l'idea di spalmarsi uno strato di cemento in faccia. Non è il massimo...

Lo ricompreresti/consiglieresti?: No.

Un voto da 1 a 10: Le darei un 6. Questa crema si merita la sufficienza in quanto può essere usata in piccole dosi solo sui punti dove la pelle è più arida e tendente a segnarsi. Alcune volte me la sono portata dietro in borsa, per poterla riapplicare durante il giorno proprio nella zona del mio contorno labbra delicatissimo, come vi dicevo più sopra. 

3. Siero viso Elixir 7.9 Yves Rocher

Ho acquistato questo siero di Yves Rocher all'inizio dell'estate e l'ho terminato ormai da un po'. Non l'ho acquistato totalmente "alla cieca" perché ne avevo provato alcuni campioncini prima di comprarlo e mi erano piaciuti veramente molto.
Vi rimando sempre a SCTS per l'inci (la mia pigrizia in materia di trascrizione inci è risaputa  ) che pur non essendo completamente eco bio è abbastanza naturale e con belli attivi.
Yves Rocher ne consiglia l'utilizzo prima del proprio trattamento abituale ma io l'ho usato da solo, di sera, in estate anche dopo una giornata di mare come dopo-sole antiossidante.



-Pro e contro:  Inizialmente l'ho trovato davvero fantastico: si assorbiva bene, rendeva la pelle morbida e luminosa senza occluderla (cosa fondamentale sopratutto in estate) poi, con l'andare del tempo, ho cominciato a notare meno i benefici del siero, tanto che ultimamente mi sembrava che si stendesse peggio e risultasse persino appiccicoso.
Non so, magari restando aperto per un paio di mesi il contenuto si era leggermente ossidato?Fatto sta che verso la fine della boccetta non mi sembrava di ottenere gli stessi risultati dell'inizio.

Lo ricompreresti/consiglieresti?: Sì ma con una precisazione, secondo me Yves Rocher  dovrebbe utilizzare una boccetta più "ermetica" per questo siero, oppure inserirlo in  fiale monodose per preservarne la consistenza e l'efficacia.

Un voto da 1 a 10: Direi 8 - , giusto perché mi ha delusa un po' verso la fine del suo utilizzo.

4. Crema corpo Leocrema elixir di bellezza

Leocrema elixir di bellezza è la crema corpo che ho usato tutta l'estate, a volte da sola, a volte mischiata o alternata all'olio corpo.
Nella sua formulazione i siliconi e gli ingredienti "poco belli" stanno in basso all'inci mentre nelle prime posizioni ci sono ingredienti di pregio come l'olio di mandorle dolci , allantoina, centella asiatica, ecinacea. L'inci è davvero molto lungo e non lo sto qui a trascrivere (ma se vi dovesse interessare lasciatemi in commento in fondo al post, oppure scrivetemi in posta privata a fracucciola8@gmail.com, provvederò a farvelo avere  ) ma è abbastanza buono per essere un prodotto da supermercato.
Io mi sono trovata assai bene ad usare questa crema anche come doposole, è idratante e si assorbe bene.



-Pro e contro: La crema è a base di cellule staminali vegetali ed ha, secondo quanto dichiara l'etichetta, proprietà elasticizzanti e antiossidanti. E' anche a rapido assorbimento e non unge, posso confermare che è esattamente così, per questo mi è piaciuto utilizzarla in estate quando spalmarsi la crema dopo la doccia e non ritrovarsi tutte appicciccose è davvero molto difficile. Il profumo è delicato e abbastanza neutro.
Forse in inverno potrebbe essere non sufficientemente nutriente.

Lo ricompreresti/consiglieresti?Sì.

Un voto da 1 a 10: Nonostante la crema mi sia piaciuta le do "solo" un 7 perché contiene, seppure nelle ultime posizioni, l'odiosissimo conservante inidazolidinyl urea, possibile cessore di formaldeide. 

5. Shampoo alla provitamina Cien

E' già la seconda volta che ricompro lo shampoo alla provitamina Cien per capelli sfibrati, e non capita spessissimo che io ricompri lo stesso prodotto più volte perché sono una curiosa nata e mi piace provare sempre nuove cose.
Questo shampoo, capite bene, mi piace parecchio.
Probabilmente uno dei migliori shampoo, per il mio tipo di capelli, che abbia mai provato. Un altro shampoo che ho letteralmente adorato è stato lo shampoo bio ai semi di lino di Forsan che avevo acquistato anni fa alla Coop e, con mio grande dispiacere, non trovo più in nessun negozio!
Comunque lo shampoo Cien, anche se non è bio, è per me che ho capelli lunghi, crespi e secchi, un degno sostituto del Forsan.



-Pro e contro: Come molte di voi sapranno, è possibile trovare facilemnte la linea Cien nella catena di supermercati Lidl. Questo shampoo secondo me non ha alcun difetto: lava bene, è delicato, lascia i capelli lucidi e profumati, puliti a lungo e, cosa non indifferente, costa poco. Adesso non ricordo il prezzo preciso ma tutta la linea Cien è veramente molto economica, credo che non arriverete a pagarlo più di 3 €.
Se siete alla ricerca di uno shampoo bio questo sicuramente non lo è perché non è privo di siliconi e contiene comunque SLS.

Lo ricompreresti/consiglieresti?Assolutamente sì.

Un voto da 1 a 10: Gli do 9. Se fosse anche bio (come il mio amatisimo Forsan) sarebbe perfetto. Ma non si può avere tutto...


Carissimi e carissime, siamo giunti alla fine anche di questo articolo, spero che queste mini review vi siano utili per i vostri prossimi acquisti. Non dimenticate di passare a farmi un saluto sulla pagina facebook del blog o, se preferite, su twitter e google +.
A presto e un bacione!

Artemiss
Linky Party C'e' Crisi

Con questo articolo partecipo al Linky Party settimanale di Alex C'è crisi, c'è crisi.