giovedì 6 marzo 2014

"La bellezza è..."qualche piccolo consiglio per la Beauty Routine quotidiana

La bellezza, fiumi di inchiostro (e recentemente di pixel) sono stati adoperati per trattare al meglio questo tema.
I detti popolari come “La bellezza sta negli occhi di chi guarda” oppure “non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace”, sottolineano che la bellezza non è certamente un concetto assoluto.
Infatti quante volte, magari appena sveglie un po' stanche e assonate, ci è capitato di guardarci allo specchio e non piacerci affatto? Quante altre volte invece, in coincidenza con un' occasione importante per la quale ci eravamo messe in ghingheri, ci siamo sentite speciali e abbiamo ricevuto anche qualche gradito complimento?

Cosa hanno in comune queste bellezze apparentemente così
diverse fra loro?!... (Immagini tratte da Flicker)
La bellezza, a dispetto di quanto si possa pensare, è un concetto assai complicato e profondo, che ha a che fare con la percezione di se, con il proprio stato d'animo, con il modo di porci verso gli altri, con l'era in cui viviamo...
Sicuramente chi sta bene con se stesso e con gli altri, chi è radioso, disteso e positivo trasmette al meglio la sua immagine e, in definitiva, si sentirà e sarà percepito gradevole.
Cosa possiamo fare per giungere e mantenere al meglio questo status che tanto desideriamo?La cura di se è sicuramente il punto di partenza.
L'argomento è vastissimo, la cura di se comprende senz'altro lo stile di vita, l'alimentazione, un sano rapporto con il proprio corpo e con la propria mente, come usavano dire i greci “mens sana in corpore sano” ma, senza scomodare tanta ricchezza di contenuto, oggi prendiamo in esame uno spicchio, seppur minuscolo, di questa tematica: la Beauty Routine.

Per Beauty Routine qui intendo nello specifico la cura quotidiana del viso, poi ovviamente si può spaziare dalla cura dei capelli a quella del corpo (ma su questo ultimo fronte, ahimè, sono molto meno costante e ferrata, lo ammetto!). Preparare ogni mattina il proprio viso prima, eventualmente, di truccarsi come sappiamo ci permette di avere un trucco più preciso e durevole. Curare il proprio viso affinché il colorito appaia al meglio e le imperfezioni siano ridotte al minimo è un po' come per l'artista preparare la tela su cui dipingerà la sua opera, se vogliamo utilizzare un'immagine romantica.

Inizio quindi a descrivere i passi fondamentali che, secondo me, non dovrebbero mai mancare in una giusta Beauty giornaliera, partendo però dallo strucco che avviene la sera. Ognuno può adattare sicuramente i passaggi al proprio tipo di pelle e alle proprie specifiche esigenze.
Sicuramente per molti questi passaggi risulteranno già familiari, persino banali, ma l'intento è quello di spiegare passo passo la pulizia anche a chi non se ne è preso mai troppa cura o a chi, semplicemente, vuole prendere qualche spunto:

Step 1: struccare e pulire. Al di là che ci siamo truccate oppure no durante il giorno, ci armiamo di dischetti di cotone e latte detergente e procediamo con la pulizia del viso. Passiamo più volte il cotone imbevuto di prodotto, finché non otteniamo un dischetto bianco (o quasi). Alla prima passata, se siamo truccate, i dischetti risulteranno marroncini, andando avanti, gli ultimi dischetti rimarranno sempre più puliti. Solo in quel momento lo strucco sarà terminato.




Anche se non siamo truccate è comunque buona norma pulire il viso con dischetti imbevuti di latte detergente per asportare le impurità della pelle accumulate durante il giorno, il sebo e lo smog (quindi anche i maschietti sono invitati a non saltare questo passaggio ;) ). In alcuni casi ci si può stupire di quanto i dischetti risultino sporchi e grigiastri anche se all'apparenza la pelle ci sembra pulita!

Al posto del latte detergente è possibile usare un altro tipo di struccante-detergente che abbia comunque una consistenza cremosa-acquosa o gel, ce ne sono di diversi tipi in commercio, come ad esempio le acque micellari indicate anche per le pelli più grasse, gli oli o le creme struccanti per chi invece preferisce una pulizia più “ricca”. Ci si può sbizzarrire come si vuole e provare le diverse alternative per trovare quella più adatta al proprio tipo di pelle e alle proprie necessità.

Qualche riga a se bisogna spenderla per ciò che riguarda il demaquillage degli occhi. C'è chi si trova bene ad usare lo stesso prodotto sia per il viso che per gli occhi, in alcuni casi invece si può usare un prodotto specifico struccante per questa specifica zona del viso (in commercio ne esistono molti, adatti ad occhi sensibili, oppure per il trucco waterproof, ad esempio).
Personalmente, avendo gli occhi delicati, mi può capitare di utilizzare un prodotto diverso per struccare gli occhi, sopratutto quando ho utilizzato molto mascara, matita e ombretto per il trucco. Procedo mettendo il prodotto sul dischetto di cotone applico sulla palpebra e sulle ciglia tamponando per alcuni secondi e poi rimuovo il trucco con movimenti circolari e delicati sia su tutta la palpebra, che sotto l'occhio. Dopo aver risciacquato il viso, mi capita spesso di vedere un alone nero sotto l'occhio, il rimasuglio del mascara-matita, quindi su un cotoncino leggermente bagnato metto un pochettino di struccante e ripasso nuovamente sopra e sotto la palpebra.

Step 2: detergere. Completata la pulizia e/o il demaquillage è tempo di eliminare i residui di struccante e impurità.
Per questa fase può essere sufficiente risciacquare il tutto semplicemente con acqua tiepida oppure utilizzare un detergente schiumoso o un sapone. Quando limitarsi alla semplice acqua e quando invece aggiungere il detergente?
Semplicemente guardano, sentendo e “ascoltando” la propria pelle.
Certe volte dopo il latte detergente la nostra pelle risulta ancora un po' sporca, e l'acqua non basta, oppure la pelle del viso tende ad accumulare naturalmente molto sebo (pelle grassa o mista) ecco allora che un detergente schiumoso può completare la pulizia in modo efficiente.
E' importante che il detergente sia abbastanza delicato e adatto al proprio tipo di pelle. Molti detergenti possono risultare eccessivamente aggressivi o disseccanti, fare alcune ricerche sul web, e provare in prima persona, sicuramente vi aiuterà a scegliere il prodotto giusto.

Step 3: tonificare. Alcuni ritengono inutile questo passaggio, tanto da saltarlo completamente. Certo passare un tonico sul viso non potrà mai essere tanto importante quanto struccare e detergere adeguatamente il viso prima di applicare la crema di trattamento, tuttavia oggi esistono tonici, lozioni e acque che includono nella formulazione anche dei buoni principi attivi (sostanze leggermente esfolianti, vitamine, estratti naturali lenitivi come aloe e camomilla ad esempio) e ad ogni modo un bel tonico, magari profumato, è una coccola piacevole per la pelle, perché rinunciarvi?
Per quanto mi riguarda adoro i tonici e le acque termali che si possono vaporizzare direttamente sul viso, bastano un paio di spruzzate e tamponare successivamente con un asciugamano. Altrimenti, per i tonici classici, solito dischetto di cotone imbevuto e passato sul viso.

Step 4: trattamento. Culmine della Beauty Routine, si potrebbero sprecare pagine parlando del trattamento adatto al proprio tipo di pelle, all'età stessa della pelle, alla zona del viso, all'esigenza, alla stagione, al clima...
Insomma le variabile sono veramente innumerevoli. Scegliere il trattamento giusto, districandosi nella giungla di proposte che ci arrivano dalla pubblicità non è certo semplice. Anche in questo caso la chiave sta comunque nel conoscere la propria pelle, sentirla, osservarla, capire le proprie necessità che possono cambiare a seconda del periodo dell'anno, del momento di maggiore o minore stress che stiamo attraversando. Il nostro corpo è in continua evoluzione per adattarsi alle diverse situazioni e agli stimoli ambientali che ci arrivano ogni giorno dall'esterno, così anche la nostra pelle, essendo un organo vitale, cambia e muta continuamente. Ascoltare la propria pelle e anche ascoltare un po' se stessi.
Largo dunque a sieri, creme, gel, oli e quant'altro. Informarsi, oggi con le possibilità che ci offre la rete l'informazione è veramente alla portata di tutti, e testare senza prendere per oro colato slogan pubblicitari e consigli vari (che per quanto competenti e dati in buona fede sono comunque soggettivi) ci permetterà ogni volta di trovare il modo giusto di trattare la nostra pelle.


...Una pelle perfetta!Questo è il segreto di bellezza
che accomuna le immagini delle dive di tutti i tempi.
Adesso che possiamo goderci il meritato riposo, ci sveglieremo l'indomani e ripeteremo tutto da capo sul nostro visino?
Sicuramente quando ci sveglieremo non saremo truccate, e quindi il primo step lo salteremo, ma vale la pena di considerare se sia il caso di utilizzare, anche al mattino, il detergente schiumoso, se ad esempio sul nostro viso si è accumulata un po' di untuosità, dovuta al trattamento della sera precedente, oppure all'eccessiva produzione di sebo in caso di pelle particolarmente oleosa.
Ad ogni modo, nella gran parte dei casi, se si è fatta una corretta Beauty la sera precedente, al mattino basterà rinfrescare il viso con acqua tiepida, passare il tonico e applicare il trattamento giorno.

Tutto ciò sembra assai lungo e faticoso ma chi è abituato ad una Beauty Routine quotidiana, converrà con me che il processo, dopo un periodo iniziale di "rodaggio", diverrà non solo automatico ma irrinunciabile. La vostra pelle sicuramente vi ringrazierà delle cure che le state riservando sia a lungo che a breve termine.
Dunque, buona Beauty Routine a tutti! ;)